Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Teatri di Pietra: spettacoli nell’area di Malborghetto

commenti

Capture

DAL 4 AL 19 LUGLIO 2014

Parco Archeologico, Arco di Malborghetto – Roma

Al via la nuova edizione dei Teatri di Pietra Lazio, segmento regionale della rete culturale per la valorizzazione dei teatri antichi e dei siti monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo con oltre venti siti coinvolti in cinque regioni, dalla Toscana alla Sicilia, che ospiteranno più di cento appuntamenti, per una programmazione interamente dedicata ai grandi temi classici del Mediterraneo. Il progetto è realizzato da Pentagono Produzioni in “rete” con Circuito Danza Lazio e CapuAntica Festival, con la collaborazione della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma per l’area di Malborghetto con l’egida del del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Lazio .

Da venerdi 4 a sabato 19 Luglio sono previsti dodici appuntamenti di teatro, teatro musicale e danza con numerose novità che vedono accanto a protagonisti noti come  Ernesto Lama, Giuseppe Pambieri, Sebastiano Tringali, Cinzia Maccagnano e Pamela Villoresi, una folta schiera di artisti.

Nei suggestivo parco di Malborghetto , un interessante programma con sei opere in cui i temi classici e il mito diventano “materia sensibile”, in un confronto con il contemporaneo attraverso il rito del teatro, in luoghi in cui paesaggio, tradizione e arte rappresentano un unicum straordinario e irripetibile.

“La nuova stagione, benchè fortemente penalizzata dall’assenza di risorse da parte degli Enti e delle Amministrazioni competenti – ha evidenziato il Direttore M° Aurelio Gatti – si distingue per nuove conferme, come il varo del Progetto Nazionale di Valorizzazione promosso dal MiBACT Direzione Generale per la Valorizzazione, E quindi uscimmo a riveder le stelle, e anche per l’originalità e la diversità dei programmi proposti, capaci di restituire, attraverso danza, teatro, musica e nuovi linguaggi della scena, centralità,  significato e valore a luoghi straordinari del Paese,  molte volte sconosciuti alle stesse cittadinanze residenti. Un ringraziamento particolare – conclude Gatti – per la realizzazione di questa nuova edizione va alle imprese, alle compagnie, agli artisti e a tutte le professionalità coinvolte che, con la loro adesione al progetto, offrono la migliore e più efficace risposta alla prospettiva di crescita e sviluppo, di cui oggi più che mai il Paese necessita”.

Inaugura la rassegna, il 4 Luglio , un’anteprima nazionale che ripropone temi dell’aspirazione alla libertà e della ricerca dell’identità: Pulcinella e L’Imperatore, per la regia e coreografia di Aurelio Gatti, creato in occasione dell’Anno Augusteo.  Giovedì 10 Luglio, al Parco Archeologico di Malborghetto, Arte e Spettacolo Domovoj presenta l’Eneide – ciascuno patisce la propria ombra, tratto da Virgilio, Ovidio e Marlowe, drammaturgia e regia di Matteo Tarasco. Sabato 12 Luglio  Giuseppe Pambieri in L’Infinito Giacomo – Vizi e virtù di Giacomo Leopardi, un ritratto inedito del poeta attraverso le sue opere, accompagnato dalle musiche di Mozart, Bach, Beethoven, Chopin, Rachmaninov, Dvořàk. Martedì 15 Luglio Pamela Villoresi in uno dei personaggi più estremi e affascinanti della tragedia classica e moderna: Medea. Il 18 Luglio a Malborghetto, un’altra anteprima nazionale: Gli Argonauti/Giasone e Medea, un viaggio di sola andata per danza‚ teatro e musica, da Apollonio Rodio,  Franz Grillparzer, Euripide, drammaturgia di Maurizio Donadoni nell’adattamento di Aurelio Gatti. A chiudere la rassegna: Assenza, Omaggio a J.L.Borges, liberamente ispirato ad alcune poesie di Borges attraverso lo spazio evocativo della danza.

 

Lo spettacolo ridisegna così una dorsale di arte e cultura che trae linfa dall’unicità di paesaggio e storia, che nelle architetture antiche ritrova la sua essenza. Merito della kermesse è la creazione di una “rete” non solo di luoghi, ma anche e soprattutto di persone, enti, istituti, organismi – pubblici e privati – accomunati dalla stessa finalità di promozione e valorizzazione delle risorse culturali, condividendo ambiti fondamentali come bene comune, crescita sostenibile e cittadinanza consapevole.

Loc Malborghetto

Se questo post soddisfa i tuoi interessi, puoi considerare di lasciare un commento o di effettuare la sottoscrizione agli RSS feed per essere informato di tutti gli articoli futuri..