Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Il Regolamento Interno


 

Redatto a norma dell’Art.01 dello Statuto

Adozione del Consiglio Direttivo del 26/03/2012. Modificato in data 15/02/2013 ed in data 03/03/2013.

Approvato dall’Assemblea dei Soci in data 03/03/2013.

 

TITOLO I

Norme Generali                             

 

Articolo 1

Scopo, approvazione e modifiche del Regolamento

Il Regolamento dell’Associazione LATIUM VETUS è formulato ai sensi dell’art. 01 dello Statuto dell’Associazione, disciplina il funzionamento interno dell’Associazione e regola le attività della stessa relativamente alla sua gestione ordinaria e straordinaria.

Il presente regolamento viene adottato dal Consiglio Direttivo (CD) in via provvisoria e viene definitivamente approvato dalla prima Assemblea ordinaria dei soci secondo quanto disposto dall’art. 09 dello Statuto.

Esso può essere sottoposto a revisione da parte del CD, qualora le modifiche siano approvate all’unanimità dei componenti del CD e successivamente ratificate dell’Assemblea dei soci.

 

Articolo 2

Logo dell’Associazione

Il logo dell’Associazione è costituito dalla testa elmata della Minerva Tritonia di Lavinium di tre quarti rivolta a sinistra e colorata di porpora con gli occhi campiti dello stesso colore.

Il logo e la denominazione dell’Associazione dovranno essere utilizzati in tutte le comunicazioni interne ed esterne e sul materiale pubblicitario e informatico riguardante l’Associazione stessa, secondo quanto stabilito dal CD, il logo sarà posto al centro delle parole “LATIVM VETVS” scritte in caratteri maiuscoli color porpora nel font “Roman SD”.

Per comodità di lettura e a seconda dello strumento utilizzato per le comunicazioni i colori costituenti il logo possono essere invertiti.

 

Articolo 3

Iscrizione dei soci

Secondo quanto disposto dall’art.05 dello Statuto, i soci che intendono iscriversi all’Associazione, condividendone quindi gli scopi, compilano l’apposito modulo di iscrizione inviandolo all’Associazione per posta ordinaria, elettronica o consegnandolo a mano, avendo pagato la prevista quota o pagandola contestualmente.

Gli aspiranti soci minorenni compilano l’apposito modulo ed uno dei genitori o persona che ne fa le veci firma per presa visione, accettazione e garanzia di quanto riportato.

L’iscrizione è da considerarsi valida e approvata dal CD a tutti gli effetti, salvo comunicazione contraria inviata dal CD stesso entro trenta giorni dal ricevimento del modulo di iscrizione.

 

Articolo 4

Rapporti tra i soci

I soci tutti danno il buon esempio adottando un comportamento improntato al senso civico, al rispetto degli altri e delle buone norme di convivenza civile.

I soci non possono in nessun caso utilizzare il nome e le iniziative dell’Associazione per scopi personali, per ottenere benefici di qualsiasi natura.

I soci non possono parlare, seppur in buona fede, per nome e conto dell’Associazione. Tale compito, se non diversamente deciso spetta esclusivamente al Presidente o a chi è chiamato a sostituirlo.

I contenuti della corrispondenza, ufficiale o interna, delle deliberazioni del CD e i dati sensibili custoditi dall’Associazione non possono in alcun caso essere divulgati all’esterno dell’Associazione. 

 

Articolo 5

Qualifica dei soci e quote sociali

Sono previste le seguenti tipologie di soci, tutte aventi pari diritti e doveri:

  1. 1.       Soci fondatori: sono tutti coloro che hanno partecipato alla assemblea costitutiva dell’Associazione, come indicato nell’atto costitutivo del 28 gennaio 2012, registrato presso l’Agenzia delle Entrate il 16 febbraio 2012. Hanno pari trattamento rispetto alla figura del socio ordinario e devono corrispondere la stessa quota sociale di cui ai punti 02 o 03 del presente articolo.
  2. 2.       Soci ordinari: sono tutte le persone maggiorenni che, essendosi iscritte in periodi successivi alla costituzione dell’Associazione, risultino in regola con il pagamento della quota associativa e ottemperino ai doveri previsti dallo Statuto e dal presente regolamento. La quota sociale che il socio ordinario deve corrispondere per richiedere l’iscrizione o il rinnovo della stessa di una quota stabilita prima dell’inizio di ogni esercizio finanziario dal CD.
  3. 3.       Soci sostenitori: sono tutti coloro che versano importi superiori alla quota sociale ordinaria, prevista annualmente per richiedere l’iscrizione o il rinnovo della stessa.
  4. 4.       Soci Junior: Sono i soci minorenni, per i quali il genitore o colui il quale ne fa le veci, garantisce la veridicità di quanto dichiarato nel modulo di richiesta di iscrizione apponendo la propria firma. L’iscrizione e il rinnovo della stessa per i soci Junior sono soggette a quota sociale pari alla metà della quota sociale ordinaria di cui sopra. Sono eccettuati dalle precedenti disposizioni relative alla quota sociale i minori di anni 15 per i quali l’iscrizione e rinnovo della stessa sono gratuite.

 

Articolo 6

Attività, servizi e quote attività

Le iniziative, le attività e i servizi offerti dall’Associazione sono stabiliti e programmati dal CD, in attuazione delle linee generali programmatiche dell’attività dell’Associazione, laddove previste.

Il CD decide in merito alla calendarizzazione, all’apertura  verso i terzi non associati, all’eventuale numero chiuso e alle disposizioni particolari o straordinarie delle iniziative, attività e servizi forniti dall’Associazione ed è tenuto a dare adeguata informazione relativamente a quanto deciso e disposto.

Le attività e i servizi forniti dall’associazione possono essere soggetti ad entrate rivolte ai partecipanti ordinariamente pari ad una quota stabilita prima dell’inizio di ogni esercizio finanziario dal CD, salvo le quote attività rivolte ai soci Junior maggiori di anni 14 che ammontano ordinariamente ad una cifra pari alla metà della quota attività ordinaria di cui sopra. In caso di attività rivolte alle scuole di ogni ordine e grado il CD può concordare quote attività collettive rivolte ai partecipanti.

E’ possibile la richiesta di somme in acconto per la partecipazione alle attività e l’ottenimento di servizi forniti dall’Associazione.

Il CD può decidere i termini:

  • entro i quali confermare la partecipazione alle attività o l’interesse all’acquisizione dei servizi forniti dall’Associazione.
  • entro i quali annullare una precedente conferma o interesse, comunicando tempestivamente la rinuncia o l’impossibilità di partecipazione alle attività o il disinteresse verso i servizi forniti dall’Associazione.

I soci che vogliono confermare il loro interesse e la loro partecipazione alle attività sono tenuti a farlo tramite forma scritta indirizzata al CD oppure tramite i supporti informatici forniti dall’Associazione.

La violazione dei termini di conferma e/o delle scadenze comportano la perdita delle forme di acconto qualora previste e/o delle quote attività corrisposte.

 

 

Articolo 7

Collaboratori dell’Associazione

Ai sensi dell’art. 04 dello Statuto, l’Associazione si può avvalere, ai fini del raggiungimento dei propri scopi sociali, di collaboratori e dipendenti.

Le norme e le indicazioni relative alla gestione, all’organizzazione, alla formazione e al trattamento di tali collaboratori e dipendenti sono demandate ai contratti che saranno di volta in volta stabiliti, nel rispetto delle norme vigenti in materia, dal CD.

 

Articolo 8

Sedi dell’Associazione

L’Associazione si dota della Sede Legale cosi come stabilito dall’Art. 01 dello Statuto, per le comunicazioni ufficiali scritte e come luogo di adunanza dell’Assemblea dei Soci, qualora diversamente deciso dal CD.

Facoltativamente il CD può individuare sedi operative locali, definite a livello di Comune o Municipio (Circoscrizione), prevalentemente per scopi di presenza istituzionale ma anche per offrire ai soci un punto di riferimento ed un supporto effettivo sul territorio.

 

Articolo 9

Sito internet e strumenti dell’Associazione

L’Associazione si dota di tutti gli strumenti informatici che ritiene idonei alla propria missione e a rendere il più agevoli possibile i rapporti con gli associati, la partecipazione degli stessi alle attività promosse dall’Associazione, e la fruibilità di informazioni sulla realtà economica, sociale e culturale del territorio.

I servizi internet dell’Associazione sono assolutamente gratuiti e costituiscono uno strumento per la conoscenza di informazioni e notizie utili a gestire la personale “routine quotidiana”. Essi non sono servizi di informazione pubblicitaria ma assolutamente informativa, forniti senza scopo di lucro alcuno.

Il sito internet è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della Legge n° 62 del 7 Marzo 2001 art. 1 comma 3° (cd. Legge sull’Editoria), esso rappresenta uno strumento informativo che evolverà nel tempo in base alla disponibilità di materiale e notizie utili per la collettività.

L’accesso alle informazioni ivi presenti, devono essere raccolte con scrupolosa attenzione e devono essere previsti tutti i sistemi di sicurezza ordinaria per la protezioni delle informazioni ivi contenute.

Gli utenti e i fruitori dei servizi sono tenuti a rispettare la veridicità dei contenuti da essi pubblicati, oltreché a possedere le necessarie autorizzazioni. E’ fatto divieto di utilizzare i servizi informativi contro la morale comune, utilizzando linguaggi scurrili, in contrasto con i regolamenti o che possano contenere gli estremi di reati penali. Ogni utente si assume in prima persona tutte le responsabilità, anche legali, di ciò che verrà pubblicato, a suo nome o su suo invio, sul sito.

Viene nominato un responsabile degli strumenti informatici che ha il compito di moderare lo scambio di informazioni e quello che viene pubblicato. Il responsabile degli strumenti informatici dell’Associazione in concerto con il Presidente si riserva il diritto di modificare e/o eliminare senza alcun preavviso le informazioni, inviate da utenti, singoli o in associazione, che non abbiano attinenza con le tematiche trattate nelle singole sezioni, che vadano contro la morale comune, che utilizzino un linguaggio scurrile, che siano in contrasto con lo Statuto dell’Associazione o il presente regolamento o che possano contenere gli estremi di reati penali.

Tutte le immagini, i filmati e i brani musicali appartengono ai rispettivi autori e ai proprietari dei diritti di copyright. La pubblicazione sugli strumenti informatici è a solo scopo informativo ed è da ritenersi assolutamente senza scopo di lucro alcuno.

Tutti i marchi registrati, i nomi relativi a persone, cose o luoghi presenti in qualunque forma all’interno degli strumenti informatici appartengono ai legittimi proprietari.

Non si può garantire da possibili imprecisioni e/o errori che potrebbero causare danni diretti o indiretti ovvero recare disturbo perché ritenute indesiderate e/o offensive. L’Associazione e i suoi amministratori non possono essere ritenuti responsabili, salvo comprovate colpe gravi, dell’utilizzo improprio del sito e delle informazioni in esso contenuto da parte degli utenti e fruitori.

 

Titolo II

Norme sulla struttura istituzionale

 

Articolo 10

Modalità di convocazione e svolgimento dell’Assemblea generale dei soci

L’Assemblea dei soci si riunisce entro il mese di aprile di ogni anno in seduta ordinaria, oppure in seduta straordinaria, di preferenza presso località già sede di attività sociali. Le modalità di convocazione sono previste nell’art. 09 dello Statuto.

Ogni socio può farsi rappresentare per delega scritta da un altro socio dell’Associazione LATIUM VETUS, non sono ammesse più di due deleghe per latore.

All’apertura dell’Assemblea il Presidente, individuato ai sensi dell’art. 09 dello Statuto nel Presidente dell’Associazione o da chi è chiamato a sostituirlo, provvede a:

  • ·       accertare la validità dell’Assemblea;
  • ·       far designare eventualmente un Segretario di Assemblea che lo coadiuvi nei lavori e provveda alla compilazione del verbale;
  • ·       dirigere i lavori assembleari, regolamentare gli interventi e i dibattiti per precedenza e durata, nel rispetto dell’o.d.g.;
  • ·       in caso di rinnovo del CD provvedere alla formazione del seggio elettorale.

Il verbale di Assemblea dovrà essere sottoscritto dal Segretario e dal Presidente dell’Assemblea, trascritto in apposito registro a cura del Presidente e pubblicato.

 

Articolo 11

Svolgimento delle elezioni per il rinnovo delle cariche sociali

Il CD uscente stabilisce, entro due mesi dal giorno delle elezioni, il numero dei componenti del nuovo CD per il successivo quadriennio. Le candidature devono essere dichiarate aperte entro un mese dalla data delle elezioni.

Le candidature devono pervenire al CD uscente, tramite forma scritta o gli strumenti informatici messi a disposizione dell’Associazione, entro 20 giorni dalla data delle elezioni, diversamente esse dovranno essere perentoriamente ammesse dall’Assemblea.

Il CD, verificato il rispetto dei termini, accertate le condizioni di eleggibilità e la disponibilità dei candidati stessi in caso di elezione, provvede entro 15 giorni dalla data stabilita per le elezioni, a pubblicare l’ordine del giorno ove sono indicate le candidature pervenute e provvede a redigere l’eventuale scheda elettorale.

All’apertura dell’assemblea dei soci in cui è previsto il voto per il rinnovo delle cariche sociali, vengono deciso collegialmente sia le modalità di voto, sia il numero di preferenze esprimibili sull’eventuale scheda elettorale. A titolo indicativo, Il voto può essere espresso mediante indicazione del o dei nominativi prescelti. Le schede non devono presentare segni atti al riconoscimento e nel caso risulti impossibile individuare la volontà dell’elettore in modo univoco non verranno attribuite le relative preferenze.

L’individuazione dei consiglieri eletti avverrà sulla base di una graduatoria: risulteranno eletti i primi “n” candidati ad aver ricevuto il maggior numero di voti.

In Caso di surroga di consiglieri dimissionari accede alla carica il primo dei non eletti alle ultime elezioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo, se tale metodo non è applicabile per assenza o indisponibilità dei non eletti vale quanto precedentemente disposto.

Articolo 12

Norme interne sul funzionamento del Consiglio Direttivo

Il CD si riunisce almeno quattro volte l’anno, per adempiere ai compiti definiti dallo Statuto dell’Associazione.

Oltre le funzioni previste da Statuto, entro il 15 Dicembre di ogni anno, il CD può individuare il Bilancio preventivo per l’anno successivo, di cui deve essere data comunicazione ai soci finalizzando il tutto alla maggiore trasparenza possibile della gestione economica dell’Associazione.

Il CD, con la finalità di stimolare la consultazione tra i soci, si cura di diffondere e dare la massima pubblicità a tutti i verbali delle riunioni e a tutti gli atti normativi.

L’ordine del giorno viene stabilito dalla Presidenza fatte salve le richieste dei consiglieri, e viene reso noto agli altri membri del CD entro 3 giorni precedenti alla riunione.

Nel corso delle riunioni le deliberazioni sono valide con la partecipazione della maggioranza dei membri e il voto favorevole della maggioranza dei partecipanti. In caso di parità prevale il voto del Presidente.

Il CD può essere convocato in qualsiasi momento, quando il Presidente lo ritenga necessario o quando 1\3 dei membri del CD ne faccia richiesta.

La Presidenza ha facoltà di deliberare invece del CD su temi ordinari e di carattere non strategico, informando prontamente i membri del CD stesso. In tal caso, è ammessa la votazione della delibera per via telematica. La delibera, se approvata, sarà inclusa nel verbale della prima riunione utile del CD.