Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Festa della Donna: Visite all’area archeologica di Veio

commenti

Visite guidate a cura della Soprintendenza: Veio – Area archeologica del santuario di Portonaccio

8 marzo 2014
10,00 – 13,00

…non posso più tessere la tela…

L’incontro condurrà i visitatori attraverso i resti dell’importante santuario etrusco alle porte di Veio. Sarà l’occasione di percorrere la storia della grande città etrusca, la prima a cadere in mano romana, ma anche di conoscere, nella giornata internazionale della donna, il mondo femminile dell’antica Etruria. Quello che ci accoglie è il volto di una dea, Latona, vittima della prepotenza di Zeus e della gelosia di Hera. Ma incontreremo anche il vero “volto” delle donne etrusche, dedite alla filatura e alla tessitura, custodi della casa, virtuose perché fedeli al marito, sebbene la loro posizione sociale fosse alquanto diversa da quella delle donne greche e romane. Sono queste differenze che hanno indotto alcuni autori antichi a tramandare maliziose descrizioni delle donne etrusche, rappresentate troppo libere e di scarsa moralità. Volevano davvero tessere la tela?

Veio, area archeologica
Via Riserva di Campetti (Isola Farnese – Roma)
Tel. 06.30890116
Info 06.3226571; laura.derme@beniculturali.it
Ingresso: 2 €; ridotto 1 €

Visite Veio 8 Marzo 2014

Se questo post soddisfa i tuoi interessi, puoi considerare di lasciare un commento o di effettuare la sottoscrizione agli RSS feed per essere informato di tutti gli articoli futuri..