Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Latium Vetus alla guida della promozione turistica de ‘La Costa di Enea’

commenti

costa-di-Enea-696x984

L’Associazione Latium Vetus curerà la redazione e la promozione dei percorsi storico archeologici del territorio di Pomezia e Ardea nell’ambito del progetto turistico ‘La Costa di Enea

L’Associazione Latium Vetus continua la propria opera di valorizzazione del territorio di Pomezia e Ardea e del litorale di Roma Sud. Nata ormai cinque anni or sono, l’Associazione che ha come propria missione la tutela e la valorizzazione dei beni storici, artistici, archeologici, monumentali e paesaggistici del territorio della Campagna Romana ha infatti aderito fin dallo scorso Novembre al neonato progetto di sviluppo turistico “La Costa di Enea, brand ideato dalla M&T Marketing & Territorio e sostenuto dal Comune di Pomezia.

“Abbiamo aderito a ‘La costa di Enea’ con grande entusiasmo fin dalle prime battute del progetto” dichiara Giacomo Castro, Presidente di Associazione Latium Vetus, “lo sviluppo turistico è infatti a nostro avviso assolutamente necessario per ridare orgoglio a Pomezia e Ardea, che vantano beni storici e paesaggistici di grandissimo pregio ma che a tutt’oggi sono poco fruibili, qualora proprio abbandonati. E’ necessaria un’inversione di tendenza che porti le amministrazioni, le associazioni e i cittadini a valorizzare e a curare in maniera condivisa e con sempre maggiore impegno il territorio e le perle che questo ha la fortuna di possedere.

I vantaggi che questa opera potrà apportare al territorio e ai cittadini sono innumerevoli e dai risultati immediati; non ci riferiamo solo ad un possibile beneficio economico per gli operatori del settore, concentrati ad esempio sul litorale di Torvajanica, ma alle possibili ricadute positive sulla qualità della vita per l’intera popolazione: la presentazione de ‘La costa di Enea’ sul mercato turistico internazionale, infatti, per avere successo impone serie scelte di qualità e la partecipazione molto ampia di tutti gli operatori del settore che porti alla condivisione di saperi ed esperienze per affrontare al meglio la sfida turistica e conquistare cosi i flussi turistici in arrivo verso la Capitale.

Se Pomezia, Ardea, Anzio, Nettuno ed i Castelli Romani, vogliono proporsi come mete turistiche alternative a Roma, obiettivo che sono potenzialmente assolutamente in grado di raggiungere vista la ricchezza e la diversità di proposte che possono offrire devono anzitutto curare il proprio territorio, migliorarlo, renderlo fruibile…insomma qualitativamente all’altezza degli ospiti che vogliono invitare!

Un iter di lungo termine che deve partire dalla valorizzazione dei siti archeologici e monumentali, moltissimi, troppi, ancora oggi in stato di abbandono, per arrivare alla cura della mobilità da e per Roma, gli aeroporti, le stazioni ferroviarie fino alla mobilità interna delle nostre città; insomma un processo virtuoso che porti il nostro territorio ad essere sempre più vivibile e sempre più a contatto con un turismo sano e sostenibile: l’obiettivo dev’essere quello di offrire una grande varietà di proposte che induca i turisti a trascorrere più giorni sul litorale di Roma Sud e quindi rendere sempre meno preponderante il turismo escursionistico mordi e fuggi che molto poco ha dato negli anni al territorio, oggi sempre più un luogo da vivere, scoprire, apprezzare, conoscere e amare.

L’Associazione già da Novembre ha studiato una serie di proposte di visita e di tours legati ai siti storici del territorio di Pomezia, Ardea, Anzio, Nettuno e dei Castelli Romani ed ha in programma di continuare quest’opera di rinnovamento e miglioramento delle offerte da proporre agli operatori del settore. Sarà proprio l’Associazione Latium Vetus a condurre il prossimo 14 Aprile, sulle orme dell’eroe virgiliano Enea, i 20 operatori turistici, buyer provenienti da tutto il mondo alla scoperta dei tesori culturali, paesaggistici, archeologici ed enogastronomici della nostra terra!

Un importante sfida per il nostro territorio che l’Associazione Latium Vetus contribuirà a portare avanti con la solita energia che la contraddistingue!”.

Associazione Latium Vetus

Se questo post soddisfa i tuoi interessi, puoi considerare di lasciare un commento o di effettuare la sottoscrizione agli RSS feed per essere informato di tutti gli articoli futuri..