Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Un Sondaggio per salvare Villa Adriana

commenti

Lanciata dal Mibact una consultazione on line riguardo l’impatto della lottizzazione Nathan sull’area archeologica di Villa Adriana riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità.

Visione dall'alto MODIFICATO

Ci risiamo!

Non c’è pace per il sito archeologico di Villa Adriana, dal 1999 designata come “bene Patrimonio dell’Umanità Unesco”!

A due anni dal rischio legato all’impianto della discarica di Corcolle a circa 400 mt dal sito di importanza mondiale, Villa Adriana è ora vittima del secondo problema dell’Agro Romano, l’espansione edilizia.

Infatti all’esterno della Villa del celebre imperatore ricade una lottizzazione edilizia di circa 120.000 mc di cemento per un numero imprecisato di palazzi voluti da un noto costruttore romano; una lottizzazione che risale agli anni ’80 e prende il nome di “comprensorio di Ponte Lucano” in località Villa Adriana – Zona Galli/Ponte Lucano, ma che è comunemente nota come “lottizzazione Nathan”.

Non importa che l’area dove dovrebbe essere realizzato questo nuovo quartiere/periferia di Tivoli sia adiacente all’importantissimo sito, né che la stessa area ricada all’interno di ben TRE vincoli: due assolutamente incompatibili con il progetto che tutelano la vocazione agraria e naturalistica dell’area ed uno imposto dall’UNESCO a protezione del sito patrimonio dell’Umanità.

La Tavola B del PTPR della Regione Lazio con i vincoli. CLICCA PER INGRANDIRE

La Tavola B del PTPR della Regione Lazio con i vincoli. CLICCA PER INGRANDIRE

Non importa nemmeno che l’UNESCO abbia espresso forti perplessità sul progetto, né che sia stata paventata l’aberrante possibilità che Villa Adriana possa essere estromessa dalla lista dei siti Patrimonio dell’Umanità.

Infine non importa nemmeno che l’area sia a forte rischio idrogeologico alluvionale a causa del vicino corso del fiume Aniene. La lottizzazione Nathan, nonostante numerosi rinvii, battaglie legali, ricorsi al TAR è sempre lì pronta ad essere attuata!

PAI RISCHIO E PERICOLO IDROGEOLOGICO Evidenziato

La Tavola con il Rischio Idrogeologico. CLICCA PER INGRANDIRE

Il Ministero ha conferito ad un team esterno di esperti l’incarico di redigere la valutazione di impatto sui valori culturali del sito UNESCO di Villa Adriana. Tra i vari strumenti utilizzati per un’ampia valutazione delle problematiche relative all’impatto sul patrimonio, rientra anche un questionario pubblico on line volto a misurare la percezione che i cittadini e gli italiani hanno di Villa Adriana, e di cosa penserebbero se si costruisse nella zona del sito UNESCO.

Non c’è tempo da perdere!

C’è bisogno anche del tuo aiuto per fermare questa ennesima speculazione e salvare il sito archeologico di Villa Adriana e i terreni ad esso circostanti. Il questionario on line è composto da 23 domande, tempo stimato 8 minuti. Questi 8 minuti potranno permettere di far capire appieno la nostra contrarietà al progetto, senza se e senza ma… non ci importano specchietti per allodole come centri commerciali oppure posti per associazioni e riteniamo non ci possano essere misure mitigative ad una cubatura cosi rilevante in un area tanto sensibile e protetta dalla legge. La lottizzazione Nathan non si deve fare, punto e basta. Senza Se e senza ma…

Aiutaci e contribuisci anche tu cliccando qui di seguito PER ACCEDERE AL QUESTIONARIO ON LINE del Ministero dei Beni e le Attività Culturali e del Turismo

Di seguito sono visibili le istruzioni da noi redatte per compilare il questionario.

C’è tempo fino a domenica 9 Marzo 2014!

Fate presto! Grazie mille!

 

Lo staff di Latium Vetus


 

Vota il post!
Se questo post soddisfa i tuoi interessi, puoi considerare di lasciare un commento o di effettuare la sottoscrizione agli RSS feed per essere informato di tutti gli articoli futuri..