Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Visita alla mostra “L’isola delle torri” al Museo Pigorini

commenti

Header Volantino Pigorini

Domenica 01 Marzo 2015, l’Associazione Latium Vetus sarà in visita guidata straordinaria alla scoperta della civiltà nuragica presso l’importante mostra “L’isola delle torri. Giovanni Lilliu e la Sardegna nuragica” attualmente in corso fino al 21 marzo 2015 al Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini” nel quartiere Eur di Roma. L’Associazione Latium Vetus intende promuovere la conoscenza di questa antica e meravigliosa civiltà italica con questa visita che sarà totalmente gratuita per i propri associati e sarà condotta da una guida d’eccezione come il Dott. Adriano Velli, dottorando in archeologia preistorica presso l’Università di Granada (Spagna) e protagonista di numerose attività di scavo in Sardegna: appuntamento Domenica 01 Marzo 2015 ore 10.00!

La mostra intende celebrare il centenario della nascita di Giovanni Lilliu, che ricorrerà il 13 marzo 2015; archeologo e intellettuale sardo, con la sua instancabile attività di studioso e divulgatore ha portato all’attenzione della Sardegna e del mondo la “civiltà nuragica”. L’esposizione si svolge attraverso tre fili conduttori – il metallo, l’acqua e la pietra – proponendo al pubblico oltre 1000 reperti inediti o poco conosciuti utili a comprendere gli aspetti fondamentali della civiltà nuragica: l’architettura, il mondo del sacro e quello funerario, le tecnologie costruttive (in particolare quelle idrauliche), la società, l’economia, il territorio, la metallotecnica, l’arte. Emerge l’immagine di una Sardegna nuragica dinamica, aperta verso l’esterno, dal quale recepisce e rielabora, in un linguaggio originale, prestiti culturali e tecnologici innestandoli nel solco di una tradizione solida e ricca. I manufatti ritrovati in Sardegna e quelli di fattura nuragica arrivati nelle ricche tombe di esponenti delle aristocrazie italiche, sono gli indicatori di scambi commerciali e culturali, che percorrono il Mediterraneo sulla scia di antiche rotte mai abbandonate. Grazie alla collaborazione con le Soprintendenze per i beni archeologici della Toscana, della Calabria e di Salerno, del Museo Castel Ursino di Catania, gli oggetti di fattura sarda saranno esposti con gli altri provenienti dai maggiori scavi tenutisi in tutta l’isola negli ultimi trent’anni.

Appuntamento: ore 10,o0 Piazza Guglielmo Marconi, 14 Roma E.U.R.. Termine della visita ore 12,30 circa.

Costo: visita gratuita + Ingresso gratuito.

Prenotazione Obbligatoria: (max. 20 posti disponibili) tramite compilazione delle form a qusta pagina elettronica.

Per i Non Soci: Ricordiamo che è obbligatorio essere soci o iscriversi all’associazione per partecipare all’evento. E’ possibile iscriversi prima dell’inizio della visita. Il prezzo della tessera annuale è di 10 euro.

Vi aspettiamo!

Lo staff di Latium Vetus

Vota il post!
Se questo post soddisfa i tuoi interessi, puoi considerare di lasciare un commento o di effettuare la sottoscrizione agli RSS feed per essere informato di tutti gli articoli futuri..