Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Visite guidate 2012-2013


 

DOMENICA 20 GENNAIO 2013

IL MUSEO MANZU AD ARDEA

Questa visita ha come protagonista il Museo di Ardea che ospita la Raccolta Manzù, composta da più di ottanta sculture, realizzate tra il 1927 e il 1984, e molti disegni. L’autore di tale prestigiosa raccolta è Giacomo Manzù (Bergamo 1908 – Ardea 1991) definito il “Michelangelo del XX secolo”. Oggi, il Museo Manzù, nel rispetto del testamento “donativo” in cui si parla espressamente di uno spazio quale centro culturale vivo e aperto al territorio, è inserito in un “percorso” particolarmente avvalorante corrispondente ad un itinerario che è lo stesso tracciato da Virgilio nell’Eneide: Roma, il Tevere, l’approdo di Enea tra Lavinio ed Anzio. Ardea, e per essa la raccolta Manzù, è  infatti la mitica – ma anche storica – capitale dei Rutuli, il cui re Turno muore nell’ultimo scontro con Enea, approdato alla costa laziale dopo la fuga da Troia.

Appuntamento: ore 11,00 Via Laurentina km. 32 nei pressi di Ardea, ingresso del Museo

Costo: visita € 5 – Ingresso gratuito

 

DOMENICA 10 FEBBRAIO 2013

GLI ETRUSCHI NELLA VILLA DEL PAPA

Villa Giulia, fatta edificare da papa Giulio III durante gli anni del suo pontificato tra il 1550 e il 1555, è uno splendido esempio di villa rinascimentale, sorta come villa suburbana, analogamente ad altri complessi cinquecenteschi di Roma e dintorni. Destinata a sede museale dal 1889, è oggi uno dei più rappresentativi musei dell’arte etrusca. Ospita reperti provenienti in particolare dall’Etruria meridionale. Tra le opere più note, la decorazione in terracotta dal santuario di Portonaccio a Veio, tra cui il famoso Apollo (VI secolo a.C.), il Sarcofago degli Sposi da Cerveteri, le lamine d’oro di Pyrgi e la Cista Ficoroni.

Appuntamento: ore 16,00 piazzale di Villa Giulia, 9

Costo: visita € 5 + Ingresso € 12 (salvo riduzioni dei musei statali)

 

DOMENICA 17 MARZO 2013

I PORTI IMPERIALI DI CLAUDIO E TRAIANO

Il complesso dei porti di Claudio (42-54 d.C.) e di Traiano (102-112 d.C.) rappresenta una delle meraviglie dell’ingegneria antica, il massimo esempio del genio portuale romano. Il primo porto fu fatto costruire per ovviare alle grandi difficoltà di accesso della foce naturale del Tevere, a causa di grandi banchi di sabbia formati dalle correnti. Il bacino era esteso 90 ettari utili all’ormeggio di circa 250 navi. L’enorme bacino di Claudio presentò presto dei problemi di insabbiamento e di scarsa sicurezza per le navi, perciò Traiano lo ristrutturò facendo costruire un nuovo porto dotato di ampia darsena e di grandi magazzini. Il bacino di forma esagonale, ampio 32 ettari, si è perfettamente conservato.

Il Porto fu dotato di numerosissime strutture adibite a magazzino e destinate al deposito delle derrate alimentari provenienti da tutte le province dell’Impero.

Appuntamento: ore 10,00 presso il Museo delle Navi in via Guidoni, nei pressi dell’ aeroporto di Fiumicino, da dove ci si sposterà alla vicina area archeologica del Porto di Traiano, sulla Via Portuense.

Costo: visita € 5 – Ingresso gratuito

 

DOMENICA 21 APRILE 2013

A PIEDI SULLA VIA APPIA

La passeggiata, un trekking nell’antico, nella classicità e nella natura,  oltre ad attraversare i vari momenti della storia romana si snoda su un percorso unico al mondo all’interno del Parco dell’Appia Antica dalla Villa dei Quintili, alla villa di Capo di Bove al Sepolcro di Cecilia Metella. Un cammino unico che è stato quello della conquista, del desiderio di conoscere e della cultura che i romani andavano a cercare in Grecia e che da questo paese si muoveva verso Roma, quello dei santi Pietro e Paolo nel loro cammino verso Roma e quello dei primi cristiani che proprio qui cominciarono ad organizzare i loro centri di raccolta. L’Appia Antica è stata poi nei secoli il lungo percorso del cammino dei pellegrini e poi lo straordinario teatro del  Grand Tour settecentesco che l’ha consacrata nei paesaggi dei grandi pittori e nella letteratura d’Europa, significativo tra questi è il ritratto di Goethe di Tischbein del 1757 con lo sfondo della campagna romana e dei monumenti dell’Appia Antica. L’Appia Antica, il più grande museo a cielo aperto, il vero simbolo dell’Agro Romano che l’Associazione Latium Vetus vuole celebrare con questa passeggiata / visita che durerà un’intera giornata, nella ricorrenza dei Natali di Roma.

Appuntamento: ore 10,00 Villa dei Quintili, Via Appia Nuova 1092.

Costo: visita € 5 + Ingresso € 6 (salvo riduzioni dei musei statali)

 

DOMENICA 19 MAGGIO 2013

LA NECROPOLI DELLA BANDITACCIA A CERVETERI E LA ROCCA DI CERI

Di circa 10 ettari d’estensione, la necropoli della Banditaccia a Cerveteri si compone di sepolture che abbracciano un arco cronologico ampio, compreso tra l’VIII e il II secolo a.C. L’area offre, pertanto, la possibilità di seguire i mutamenti della tipologia di sepoltura per un periodo di circa sei secoli e, con essa, l’evolversi della mentalità, delle credenze e, più in generale, della cultura etrusca. La visita si presenta come una piacevole passeggiata in un parco suggestivo, in un sito UNESCO  la cui conservazione è sempre stata di difficile attuazione arricchito nella sua bellezza, tuttavia dalla crescita di vegetazione spontanea, dalle antiche strade e dai viottoli che si inerpicano tra le sepolture. La Rocca di Ceri è una delle rocche del contado etrusco fra le più belle dal punto di vista paesaggistico, nell’ottocento proprietà dei principi Torlonia recentemente sono stati riportati alla luce notevoli affreschi medievali nella chiesa al centro del borgo.

Appuntamento: ore 9,30 Piazzale Guglielmo Marconi (Roma), ore 11,00 presso Ceri

Costo: visita € 5 + Ingresso museo ed area archeologica € 8 (salvo riduzioni dei musei statali)

 

SABATO 08 GIUGNO 2013

L’AGRO ROMANO: LA SOLFORATA, L’ANTRO DEL FAUNO, IL CASTELLO DI TOR CERQUETO, LA PESCARELLA

Una passeggiata ai luoghi più significativi del territorio locale. Spazi unici, suggestivi e assolutamente sconosciuti immersi in paesaggi da favola spesso nel bel mezzo dei campi di grano, dove il tempo sembra essersi fermato: il celebre Antro del Fauno narrato da Virgilio, la zona del Cerqueto con il complesso medievale da sempre in contatto visivo con Tor Maggiore, fino ad arrivare alla zona della Pescarella, nel Comune di Ardea, maniero ottocentesco a difesa delle fattorie circostanti.

Appuntamento: ore 15,00 Piazza Indipendenza Pomezia.

Costo: visita € 5

 

SABATO 06 LUGLIO 2013

ROMA BY NIGHT: LA ROMA SPARITA INTORNO A PIAZZA VENEZIA

Una passeggiata serale in una Roma ormai sparita, cancellata dalle distruzioni di tanti secoli ma ricostruibile però in base alle vedute dei grandi incisori  del passato. Un viaggio nel tempo che ci farà percorrere una centralissima Roma che non conosciamo e che non potremo rivedere e rivivere se non in questa straordinaria passeggiata. Il teatro Marcello, Piazza Montanara, Macel de Corvi dove mori Michelangelo, fino ai Fori Imperiali prima degli sventramenti fascisti, dedalo di strade e stradine che si inerpicavano sulla Velia anticamente a dominio della valle del Colosseo.

Appuntamento: ore 21,30 Piazza S. Maria della Consolazione (zona alle spalle del Campidoglio)

Costo: visita € 5.