Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Visite guidate 2014-2015


DOMENICA 12 OTTOBRE 2014

L’ANTICA LANUVIO ED IL SANTUARIO DI GIUNONE SOSPITA

L’antica Civitas Lavinia, città del Latium Vetus, patria del console Lucio Murena e degli imperatori Antonino Pio e Commodo, sede del grande tempio del II secolo a.C. dedicato a Giunone Sospita. La visita avrà come protagonista la città antica, il museo civico archeologico “Lanuvino” ed il sito dell’antico tempio di Giunone.

Appuntamento: ore 10,00 Via Roma, Lanuvio.
Costo: visita € 5 + Ingresso museo gratuito.

DOMENICA 02 NOVEMBRE 2014

LE COLLEZIONI DI PALAZZO ALTEMPS

Il palazzo deve il suo nome al cardinale proveniente, Marco Sittico Altemps, nipote di Gregorio XIII che lo acquistò nel 1568 eleggendolo a sua dimora romana. L’edificio ospita una delle più importanti collezioni di antichità e una significativa raccolta di opere egizie. Nelle sale ancora in parte affrescate è possibile ammirare sculture greche e romane appartenute nei secoli XVI e XVII alle più rilevanti famiglie della nobiltà romana, fra cui l’Ares Ludovisi, un originale antico rielaborato nel ‘600 da Gian Lorenzo Bernini.

Appuntamento: ore 16 P.zza S. Apollinare 46, Roma.
Costo: visita € 5 + Ingresso gratuito (per l’iniziativa statale la “prima domenica del mese nei musei”)

DOMENICA 14 DICEMBRE 2014

BASILICA DEI SS. QUATTRO CORONATI

Una delle basiliche di maggiore bellezza e fascino di Roma. Un vero capolavoro conosciuto da pochi. La Basilica edificata alla fine dell’Impero Romano venne distrutta dall’assedio normanno di Roma alla fine dell’XI secolo. Ricostruita solo parzialmente utilizzando arte della vecchia navata, la chiesa conserva ancora dei veri capolavori medievali: primo fra tutti l’Oratorio di San Silvestro detto la Cappella Sistina del Duecento, meravigliosa opera del maestro Ornatista attivo a Roma e ad Anagni alla metà del XIII secolo, oltre alla bellissima Aula Gotica recentemente riaperta al pubblico ed il magnifico chiostro duecentesco.

Appuntamento: ore 15,30 Via dei Santi Quattro 20, Roma.
Costo: visita € 5 + Ingresso offerta di € 2.

SABATO 17 GENNAIO 2015

LA BASILICA IPOGEA DI PORTAMAGGIORE (Rinviata)

Subito fuori l’odierna Porta Maggiore, punto di convergenza del più importante gruppo di acquedotti della Roma imperiale, si nasconde, sette metri al di sotto del livello dell’attuale via Prenestina, l’interessantissimo complesso monumentale, riportato alla luce casualmente, in seguito ad un cedimento del terreno lungo la linea ferroviaria Roma-Cassino nell’aprile del 1917, costituito principalmente da una sala di tipo basilicale. L’eleganza e l’organicità del tessuto decorativo fanno della Basilica un’opera d’arte unitaria riferibile ai primi decenni del I secolo d.C. di estrema bellezza e che ancora presenta molti interrogativi.

Appuntamento: ore 10,30 Piazzale Labicano, Roma.
Costo: visita € 5 + Ingresso gratuito.

SABATO 14 FEBBRAIO 2015

LA POLLEDRARA DI CECANIBBIO

Il territorio che a nord-ovest di Roma si estende dalle pendici del complesso vulcanico Sabatino fino alla pianura litoranea ha restituito, nel corso degli ultimi decenni, numerosissime testimonianze del popolamento umano ed animale risalenti al Pleistocene medio-superiore. Tra queste il sito della Polledrara di Cecanibbio per la ricchezza dei suoi dati archeologici e paleontologici costituisce certamente uno dei più importanti depositi ad Elefante antico (Palaeoloxodon antiquus) attualmente noti.

Appuntamento: ore 10,00 Via di Cecanibbio, Fiumicino.
Costo: visita € 5 + Ingresso € 10.

DOMENICA 12 APRILE 2015

LA PIRAMIDE CESTIA E IL MUSEO OSTIENSE

La Piramide Cestia è l’unico monumento superstite di una serie presente a Roma nel I sec. a.C., quando l’edilizia funeraria fu interessata dalla moda sorta a Roma dopo la conquista dell’Egitto nel 31 a.C. Caio Cestio, uomo politico romano, membro del collegio sacerdotale degli epuloni, dispose nel testamento che la costruzione del proprio sepolcro, in forma di piramide, avvenisse in 330 giorni. La tomba fu innalzata lungo la Via Ostiense, nel periodo tra il 18 e il 12 a.C.

Appuntamento: ore 10,00 Via del Campo Boario Roma

Costo: visita € 5 + Ingresso gratuito.

SABATO 25 APRILE 2015

ARICCIA E IL PALAZZO CHIGI

L’antica “Aricia”, città del Latium Vetus, durante il medioevo diviene feudo dei Savelli che edificarono il castello della città. Questo fu rimaneggiato da Gian Lorenzo Bernini in una dimora barocca unitamente alla piazza antistante e alla collegiata di Santa Maria Assunta. Il palazzo rimasto inalterato nei secoli documenta il prestigio di una delle più grandi casate papali italiane, i Chigi.

Appuntamento: ore 15,00 Piazza della Repubblica, Ariccia (Rm)
Costo: visita € 5 + Ingresso € 8 (salvo riduzioni).

DOMENICA 24 MAGGIO 2015

L’ABBAZIA DI FOSSANOVA E LA CITTA’ DI SABAUDIA

L’antica abbazia cistercense di Fossanova venne realizzata dai monaci benedettini nel IX secolo d.C. in un’area disabitata e paludosa che venne bonificata proprio grazie allo scavo di una fossa, da cui l’area trae il nome. L’abbazia divenne nei secoli crocevia molto importante del Lazio; in essa morì nel 1274 San Tommaso D’Aquino. Nuovi interventi di bonifica furono realizzati in età fascista inclusa l’edificazione della città di Sabaudia, capolavoro razionalista del XX secolo.

Appuntamento: ore 11,00 Via S. Tommaso D’Aquino, Priverno – ingresso dell’Abbazia di Fossanova.
Costo: visita € 5 + Ingresso gratuito.

DOMENICA 14 GIUGNO 2015

IL CASTELLO DI GIULIO II ED IL BORGO DI OSTIA ANTICA

Nel 1483, sotto il pontificato di Sisto IV, il vescovo di Ostia cardinale Giuliano della Rovere, futuro papa Giulio II, iniziò la costruzione del castello di Ostia, completato nel 1486 con papa Innocenzo VIII. Il fortilizio inglobò la più antica torre circolare, edificata nel 1423-24 da papa Martino V Colonna, che divenne il mastio della nuova costruzione. Un opera rinascimentale di grande ingegneria militare nei pressi dell’antica ansa del Tevere, a difesa del Borgo medievale di Ostia Antica e della chiesa di Santa Aurea.

Appuntamento: ore 10,00 Borgo di Ostia Antica.
Costo: visita € 5 + Ingresso gratuito.

SABATO 11 LUGLIO 2015

VILLA D’ESTE PRESSO TIVOLI DI NOTTE

Villa d’Este, ideata dal pittore-archeologo-architetto Pirro Ligorio è un capolavoro del giardino italiano inserito nella lista UNESCO del patrimonio mondiale. Con l’impressionante concentrazione di fontane, ninfei, grotte, giochi d’acqua e musiche idrauliche costituisce un modello più volte emulato. Il giardino va per di più considerato come straordinario contesto paesaggistico, artistico e storico di Tivoli. Le imponenti costruzioni e le terrazze sopra terrazze fanno pensare ai Giardini pensili di Babilonia, una delle meraviglie del mondo antico, mentre l’adduzione delle acque, con un acquedotto e un traforo sotto la città, rievoca la sapienza ingegneristica dei romani. Il cardinale Ippolito II d’Este, dopo le delusioni per la mancata elezione pontificia, fece rivivere qui i fasti delle corti di Ferrara, Roma e Fontainebleau e rinascere la magnificenza di Villa Adriana.

Appuntamento: ore 21,00 Piazza Trento 05, Tivoli.
Costo: visita € 5 – Ingresso € 11 (salvo riduzioni).