Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Visite guidate 2018-2019


SABATO 06 OTTOBRE 2018

IL CASTELLO DELLA CECCHIGNOLA

Il Castello della Cecchignola è un complesso monumentale medievale della Campagna Romana. Le prime testimonianze scritte risalgono ad una bolla di papa Onorio III in cui, nel 1217, si confermava la proprietà della tenuta ai monaci di Sant’Alessio. Nel 1458 la proprietà passò dai Capizucchi al cardinal Bessarione e dopo pochi anni al nobile Pietro Margani. Nel Seicento la Cecchignola fu di proprietà del cardinale Pamphilj che avrebbe qui offerto un pranzo ai cardinali romani. Residenza estiva di papa Leone XII passò nel 1832 ad Alessandro Torlonia. Dopo molti decenni di abbandono, i recenti restauri hanno donato nuova vita al castello.

Appuntamento: ore 10,30 Via della Cecchignoletta 14, Roma.
Costo: visita € 5 + Ingresso € 5.

SABATO 10 NOVEMBRE 2018

LE CATACOMBE E LA BASILICA DI SAN SEBASTIANO FUORI LE MURA

La Basilica di San Sebastiano, martire-soldato al tempo di Diocleziano, si trova al IV miglio dell’antica via Appia. Originariamente denominata Basilica Apostolorum, fu costruita per volere dell’Imperatore Costantino nel IV sec. d.C. in onore degli Apostoli Pietro e Paolo, sul sito originariamente denominato “ad catacumbas”, ossia “presso l’avvallamento”, per la presenza di antiche cave di pozzolana, che erano state convertite in cimiteri cristiani. Il toponimo venne poi assunto, ad indicare i cimiteri sotterranei cristiani. La basilica nel corso dei secoli ha subito diversi restauri, in particolar modo quello del 1608 al tempo del cardinale Scipione Borghese.

Appuntamento: ore 10,30 Via Appia Antica, 136, Roma.
Costo: visita € 5 + Ingresso € 8.

SABATO 22 DICEMBRE 2018

LA RACCOLTA MANZÙ DI ARDEA

In occasione dei 110 anni dalla nascita di Giacomo Manzù, la visita si propone di far conoscere la celebre Raccolta di Ardea, composta da più di ottanta sculture e da circa trecentotrenta disegni, incisioni e bozzetti teatrali, realizzate tra il 1927 e il 1984. L’artefice della raccolta, inaugurata il 22 maggio 1969 è l’artista Giacomo Manzù (Bergamo 1908 – Ardea 1991) definito il “Michelangelo del XX secolo”. Oggi, la Raccolta Manzù, nel rispetto del testamento “donativo” in cui si parla espressamente di uno spazio quale centro culturale vivo e aperto al territorio, risulta essere uno dei più prestigiosi poli culturali dell’intero litorale laziale.

Appuntamento: ore 15,30 Via Laurentina km. 32, ingresso Museo.
Costo: visita € 5 + Ingresso gratuito.

DOMENICA 27 GENNAIO 2019

IL LATERANO: DALLA BASILICA DI SAN GIOVANNI ALLA STAZIONE DELLA METRO

L’area del Laterano è sede della basilica di San Giovanni, il Duomo della città di Roma, dedicato in realtà al Santissimo Salvatore e ai Santi Giovanni Battista ed Evangelista, costruito dall’imperatore Costantino e divenuto nel Medioevo, in seguito ai continui abbellimenti fra i quali la realizzazione del Battistero Lateranense, residenza dei pontefici. Dopo il periodo di degrado, in seguito alla “Cattività avignonese”, sia la basilica sia l’area vennero rimaneggiate, in particolar modo nel XVII e XVIII secolo. Recentemente, con l’inaugurazione della linea C, la vicina stazione della metro è stata arricchita con una piccola esposizione archeologica.

Appuntamento: ore 15,30 Piazzale Appio, Roma.
Costo: visita € 5 + Ingresso € 3.

DOMENICA 03 MARZO 2019

LE VILLE TUSCOLANE DI FRASCATI

La città di Frascati nacque a partire dalla distruzione dell’antica Tuscolo, nel 1191. In età romana numerosi patrizi avevano sfruttato la grande bellezza di quest’area realizzando qui numerose e magnifiche residenze. Alla stessa stregua, anche in età moderna, alti dignitari della corte pontificia e nobili famiglie edificarono qui alcune magnifiche ville, conosciute meglio come Ville Tuscolane, fra le quali villa Falconieri, villa Grazioli e villa Tuscolana. In alcuni casi, come in quest’ultimo, la moderna villa, vero e proprio scrigno di opere d’arte, sfrutta le strutture di una antica villa romana nei pressi delle quali è stata costruita.

Appuntamento: ore 15,00 Viale Borromini, 5, Frascati.
Costo: visita € 5 + Ingresso € 10.

DOMENICA 24 MARZO 2019

L’ANTICO TERRITORIO DI GUIDONIA MONTECELIO

L’odierno comune di Guidonia Montecelio nasce dal comune di Montecelio, accorpato nel 1937 con la città di fondazione fascista di Guidonia. Si tratta di un comune molto popoloso, il cui territorio, scarsamente abitato fino a pochi decenni fa, ricomprende numerose tenute storiche della Campagna Romana – alcune dichiarate nel 2016 di notevole interesse paesaggistico dal MiBAC – ove sono situati numerosi castelli medievali ed emergenze monumentali e archeologiche (Castell’Arcione, Tor de’ Sordi, Chiesa di S. Sinforosa, Parco dell’Inviolata). A Montecelio è situato il prestigioso museo civico “R. Lanciani” dove è esposta la celebre statua della “Triade Capitolina”, trafugata da una villa romana del territorio.

Appuntamento: ore 10,30 Piazza Trilussa, località Setteville.
Costo: visita € 5 + Ingresso € 5.

DOMENICA 14 APRILE 2019

LE CATACOMBE “AD DECIMUM” ED IL MUSEO DELL’ABBAZIA DI GROTTAFERRATA

Le catacombe “ad Decimum” sono un complesso funerario nel comune di Grottaferrata, posto al decimo miglio della via Latina, nella località proprio per questo detta ad Decimum. Sono tra le più note della zona per l’ottimo stato di conservazione delle due gallerie scavate nel tufo, che si diramano in bracci minori per un totale di 225 metri. All’interno sono conservate all’incirca un migliaio di tombe (II-V secolo d.C.), la maggior parte delle quali ancora intatte. Nel medioevo la zona rientrò nell’area di influenza dell’abbazia greca di San Nilo, ove recentemente è stato riaperto il museo completamente riallestito.

Appuntamento: ore 10,30 Via Anagnina, 4, Grottaferrata.
Costo: visita € 5 + Ingresso € 5.

DOMENICA 12 MAGGIO 2019

IL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI

Il Parco degli Acquedotti è un’area verde urbana di Roma di circa 240 ettari, ubicata nei pressi del quartiere Appio Claudio all’interno del Parco dell’Appia antica ed utilizzata come set cinematografico per diverse produzioni, tra cui “La dolce vita”, “Mamma Roma”, “Il marchese del Grillo” e “La grande bellezza”. Il nome deriva dalla presenza di numerosi acquedotti romani e papali che rifornivano l’antica Roma, come l’acquedotto Claudio e l’Anio Novus. La zona è ricchissima di emergenze monumentali ed archeologiche come la medievale Tor Fiscale, la monumentale villa romana dei Sette Bassi ed il vicino antiquarium di Lucrezia Romana.

Appuntamento: ore 10,30 Via Lucrezia Romana, 62, Roma.
Costo: visita € 5 + Ingresso € 5.

SABATO 01 GIUGNO 2019

MONUMENTI E NATURA NEL TERRITORIO OSTIENSE

Il territorio ostiense nei pressi del sito di Ostia Antica è carico di emergenze monumentali ed archeologiche. Lungo gli argini del Tevere sono ubicate la medievale Tor Boacciana, utilizzata come faro in età romana, e la cinquecentesca Tor San Michele, sede della dogana e presidio di difesa in età pontificia, laddove in età contemporanea venne localizzato l’idroscalo ed il parco letterario dedicato a Pier Paolo Pasolini, sul luogo dove l’intellettuale venne assassinato. La zona risulta essere di notevole importanza anche dal punto di vista naturalistico, non solo per il vicino corso del Tevere ma anche per la presenza del Centro Habitat Mediterraneo gestito dalla Lipu Ostia.

Appuntamento: ore 10,30 Via dell’Idroscalo, 290, Ostia.
Costo: visita € 5 + Ingresso € 5.