Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Aiutaci a difendere il geosito della ex cava Tacconi

0 Commenti


140 mila metri cubi di cemento per circa 1.700 nuovi abitanti da insediare in anonimi palazzi da realizzarsi nel bel mezzo della campagna agricola di Pomezia:
questa è quello che prevede la rimodulazione del piano urbanistico “Riconversione dell’ex stabilimento industriale Tacconi“, approvato con delibera n. 47/2020 lo scorso 27 ottobre 2020 dal Consiglio Comunale di Pomezia a guida Movimento 5 stelle.

Una nuova periferia urbana a metà strada tra Pomezia e Torvaianica, nei pressi del geosito dei “laghi della ex cava Tacconi” in un’area agricola ad alta suscettività archeologica ad un solo chilometro di distanza dal parco archeologico dell’Antica Lavinium

Un piano urbanistico, con pesanti ricadute a carico della popolazione in termini di consumo di suolo, di impatti territoriali, ambientali, paesaggistici e sulla mobilità tra Torvajanica e Pomezia, già oggi assolutamente insufficiente.

La nuova lottizzazione sarà l’ennesimo ghetto sociale, una nuova Scampia lontana da qualsiasi servizio, nel bel mezzo alla campagna agricola? Chi andrà a vivere in questa nuova periferia fatta di palazzine, lontana sia da Pomezia che da Torvajanica? Senza giri di parole, ci sembra una follia.

Cosa ancora più sconvolgente. Il piano integrato di intervento “Riconversione dell’ex stabilimento industriale Tacconi” era stato definitivamente annullato nel 2016. Un annullamento avallato perfino dal Consiglio di Stato e che tuttavia il Consiglio Comunale di Pomezia si è rimangiato, in barba ai cittadini.

IL TERRITORIO DI POMEZIA HA BISOGNO DI TE!

Non possiamo rimanere inerti di fronte alla dequalificazione del territorio. Associazione Latium Vetus ha impugnato al TAR Lazio sia la delibera n. 47/2020 votata dal Consiglio Comune di Pomezia e che apre le porte a questa lottizzazione,  sia la convenzione urbanistica firmata in tempi record dall’amministrazione comunale e dalla Petromarine, la società privata proponente fuoriuscita dalla galassia patrimoniale del patron dei rifiuti Manlio Cerroni.

Puoi aiutarci a fermare questa lottizzazione in due modi: 

1. Sostenendo la RACCOLTA FIRME avviata per dare forza alla nostra richiesta, presentata alla Regione Lazio, di istituzione del Monumento naturale “Geosito della ex cava Tacconi”. Puoi scaricare il modulo e aiutarci a raccogliere le firme. Nelle prossime settimane sono previsti banchetti nei quartieri di Pomezia, per ritirare i moduli compilati. Oppure puoi firmare in questi esercizi commerciali di Pomezia 
– Gilardini il calzolaio via Catullo, 18 Pomezia
– Victor via Lamarmora, 46 Pomezia
– Monticelli via Plinio, 7 Pomezia
– Odradek libreria via Roma, 43 Pomezia 

           => SCARICA ORA IL MODULO DELLA RACCOLTA FIRME!

 

2. Sostenendo la nostra battaglia legale con una DONAZIONE. Hai due modalità per effettuare la tua donazione:

➡️ Tramite Bonifico Bancario:
IBAN: IT28L0306909606100000138854
C/C intestato a: Associazione Latium Vetus
Causale: Sostegno causa legale per la riapertura di Pratica di Mare

 

➡️ Ancora più semplice, tramite il tasto Pay Pal qui di seguito!

Se questo post soddisfa i tuoi interessi, puoi considerare di lasciare un commento o di effettuare la sottoscrizione agli RSS feed per essere informato di tutti gli articoli futuri..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *