Sottoscrivi: Articoli | Commenti

Pomezia, il vincolo di Torre Maggiore blocca l’impianto fotovoltaico

0 Commenti

Oggi, 14 marzo, in Italia si celebra la Giornata nazionale del Paesaggio, istituita nel 2016 in attuazione della Convenzione Europea del Paesaggio! L’obiettivo di questa importante giornata รจ quello di rimarcare l’estrema importanza del Paesaggio quale valore identitario del nostro Paese e al contempo trasmettere l’importanza della sua tutela. Il Paesaggio, infatti, รจ la memoria storica del territorio dal quale discendono valori culturali essenziali per un corretto sviluppo e per la qualitร  della vita dei cittadini.

Nel 2017, i cittadini di Pomezia e di Ardea furono protagonisti di una grande battaglia vittoriosa a tutela dell’Agro romano!ย Ricordate il vincolo paesaggistico a tutela di 2.000 ettari di Campagna Romana fra i Comuni di Pomezia e Ardea?

Il provvedimento di tutela venne emesso dal Ministero dei Beni Culturali con l’intento di tutelare l’area agricola prossima al complesso duecentesco di Torre Maggiore in localitร  Santa Palomba e scongiurare sia la realizzazione di ben due centrali a rifiuti (Cogea e Suvenergy), sia la cementificazione di decine e decine di ettari agricoli a vantaggio della realizzazione di enormi capannoni industriali.

L’amministrazione comunale di Pomezia si oppose a quel vincolo, inneggiando ‘alla tutela del lavoro’: al contrario, Associazione Latium Vetus unitamente ai cittadini, difese il vincolo fino al pronunciamento del Consiglio di Stato, che fu favorevole al vincolo e alla tutela territoriale!

Quel vincolo continua ancora oggi, giorno dopo giorno, a difendere, il nostro territorio!

Bloccato un nuovo tentativo di speculazione. Il 21 luglio 2021, la societร  BDINVEST S.r.l. ha presentato alla Regione Lazio due istanze di Valutazione di Impatto Ambientale per la realizzazione di due enormi campi fotovoltaici, rispettivamente nel Comune di Pomezia in via Torremaggiore ed in via Monachelle Vecchia. La BDINVEST puntava ad occupare un’area di sedime agricolo ed inedificato di oltre 23 ettari, posta all’interno del perimetro tutelato. Si rischiava lo stravolgimento totale del paesaggio di Pomezia: basta guardare la foto nell’immagine, uno dei due impianti fotovoltaici doveva sorgere lรฌ.

Sul progetto si รจ abbattuta la scure del vincolo. In data 27 ottobre 2021 l’ente paesaggistico regionale ha infatti disposto l’immediata archiviazione (e quindi la bocciatura!) della proposta a causa della mancata conformitร  alle tipologie di interventi di trasformazione per uso dei Paesaggi. La motivazione? Ebbene, proprio la presenza su quell’area del provvedimento di tutela ministeriale โ€œAmbito delle Tenute Storiche di Torre Maggiore, valle Caia e altre della Campagna Romanaโ€ voluto e difeso strenuamente, a ragion veduta, dai cittadini di Pomezia e di Ardea.

Invito alla riflessione. Il Paesaggio รจ il vero emblema dell’Italia, da difendere come una risorsa preziosa. Per questo i padri costituenti posero l’articolo 9 della Costituzione – il quale detta fra i principi fondamentali della Repubblica, proprio la tutela del paesaggio – prima dell’articolo 12, che sancisce il tricolore quale emblema dello Stato.

Associazione Latium Vetus APS

Rate this post
Se questo post soddisfa i tuoi interessi, puoi considerare di lasciare un commento o di effettuare la sottoscrizione agli RSS feed per essere informato di tutti gli articoli futuri..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarร  pubblicato.